Forse hai già sentito o letto da qualche parte la frase “Content is the King” e magari non sai che risale al lontano 1996 ed è stata pronunciata da un insospettabile Bill Gates, personaggio che ha sempre avuto a che fare più con i numeri che con le parole. Eppure questa frase ha in un certo senso anticipato le evoluzioni degli algoritmi dei principali motori di ricerca: oggi sappiamo che per posizionare un sito web  sui motori di ricerca non basta semplicemente ‘ottimizzarlo’ e agire  sul codice della pagina, ma occorre saper combinare le tecniche Seo con un’ottima capacità di scrittura, utilizzando il Seo Copywriting (Search Engine Optimization Copywriting).

Scrivere per il web vuol dire creare testi di qualità in grado di comunicare con due tipi pubblico piuttosto esigenti e che hanno criteri di lettura diversi. Gli utenti vogliono contenuti freschi, interessanti e utili; creatività e originalità funzionano anche per i motori di ricerca, ma sono le parole chiave inserite nei punti strategici di una pagina web ad attirare l’attenzione degli spider di Google, Yahoo!, Bing, ecc. e a far guadagnare al tuo sito i primi posti nei risultati di ricerca.

Il contenuto non solo è il re, ma fa anche la differenza. È il mezzo più efficace per costruire la reputazione del tuo sito, dal momento che i visitatori riconoscono i testi di valore quando li leggono e sono invogliati a consigliarli e condividerli, generando un passaparola spontaneo.

Come avrai già capito, il secondo post della nostra guida SEO per posizionare un sito web sui motori di ricerca è dedicato all’ottimizzazione dei contenuti di un sito web. Qui troverai consigli pratici su come scrivere per il web  e realizzare testi interessanti per i visitatori e irresistibili per i motori di ricerca.

1. Scrivi bene

Senza questo primo punto non si va da nessuna parte. Lo abbiamo detto, il contenuto è il re, ma solo se è di qualità, originale, aggiornato, utile, esauriente, approfondito, ecc.
Scrivere bene vuol dire anche saper dosare le parole chiave principali, evitando eccessive ripetizioni che i motori di ricerca potrebbero considerare come spam, penalizzando le tue pagine. Le keyword sulle quali hai deciso di puntare dovrebbero apparire all’inizio, in alcuni paragrafi (non necessariamente in tutti) e da qualche parte vicino alla fine, ma sempre in maniera naturale, senza forzare la scrittura. Per il resto, cerca di variare il più possibile usando sinonimi, plurali, varianti grammaticali e parole correlate.
Insomma, ricordati sempre che stai scrivendo per gli utenti e che il loro entusiasmo per i tuoi contenuti è la chiave del successo sul web.

2. Punta sul titolo

È il primo elemento visibile nel contenuto di una pagina, deve dare subito un’idea dell’argomento trattato, stuzzicare la curiosità del visitatore e invitarlo a proseguire la lettura. Un titolo creativo e originale attira l’attenzione, quindi, ma ha anche un ruolo fondamentale dal punto di vista SEO: è una fonte privilegiata di informazioni per i motori di ricerca, per questo dovresti inserire al suo interno la parola chiave sulla quale hai scelto di puntare.

3. Impara ad usare i meta tags

I meta tags sono elementi presenti nel codice della pagina web e forniscono indicazioni preziose sia agli utenti sia ai motori di ricerca.
Il meta tag Title è il nome della pagina, la frase che compare in blu nella lista dei risultati di ricerca; è immediatamente visibile agli occhi degli utenti, ma è anche l’indicazione principale che viene data al motore di ricerca sui contenuti della pagina. Deve essere chiaro, preciso e contenere la parola chiave sulla quale hai deciso di puntare.
Il meta tag Description compare immediatamente sotto il title nei risultati di ricerca e descrive in sintesi i contenuti di una pagina web. Cerca di sfruttare al meglio i 156 caratteri che i motori di ricerca ti mettono a disposizione, crea una descrizione interessante e accattivante, utilizzando sempre le keyword principali.

4. Attenzione agli url

Costruisci gli url con parole pertinenti al contenuto che stai scrivendo, saranno più intuitivi e facili da ricordare per gli utenti e comunicheranno coerenza fra l’indirizzo della pagina e il suo contenuto agli spider dei motori di ricerca.

5. Dai forma al contenuto

Creatività, originalità e freschezza sono le regole base se vuoi scrivere per il web. A queste si aggiunge la necessità di organizzare il contenuto in una sorta di mappa visuale. L’utente, infatti, non perde tempo a leggere tutto il testo di una pagina web, ma cerca quegli indicatori stilistici che gli consentono di individuare al volo le informazioni più importanti.
Per questo:

  • inserisci dei sottotitoli;
  • dividi il testo in paragrafi e assicurati che questi siano sufficientemente spaziati fra loro per facilitarne l’individuazione;
  • cerca di dedicare ogni paragrafo ad un solo tema;
  • utilizza il grassetto per sottolineare le parole chiave o i concetti più importanti;
  • quando è possibile, utilizza le liste puntate o numerate per far riconoscere subito al lettore una serie di informazioni correlate tra loro.

6. Usa gli Header

Anche gli Header sono elementi del codice della pagina web e ti aiutano a formattare e suddividere il contenuto in paragrafi e sottoparagrafi, comunicando sia all’utente sia ai motori di ricerca le informazioni più importanti della pagina e la loro gerarchia. Ogni header ha un proprio livello e va usato in modo corretto:

  • H1 identifica il titolo principale;
  • H2 identifica il paragrafo principale;
  • H3 identifica il sottoparagrafo;
  • H4, H5 e H6 sono relativi ai successivi sottoparagrafi.

Utilizzando questi elementi, avrai un testo ben stilizzato, chiaro per gli utenti e utile agli spider dei motori di ricerca.

7. Ottimizza i link interni ed esterni

L’utilizzo dei link è un valido aiuto per il lettore: indicargli un approfondimento rispetto al tema che stai trattando può avere un riflesso positivo sull’opinione che l’utente si fa del contenuto. I link possono essere interni, se puntano ad altre pagine del tuo sito; oppure esterni, se puntano a pagine di altri siti. In ognuno di questi casi, presta grande attenzione all’anchor text, ovvero il testo cliccabile in corrispondenza del link. Quanto più è appropriato, tanto più semplice sarà la navigazione per gli utenti e aiuterà i motori di ricerca a capire di cosa tratta la pagina linkata.

8. Occhio alle immagini

Le immagini possono sembrare una componente piuttosto elementare del sito, tuttavia tieni anche il loro utilizzo deve essere ottimizzato. Per ogni immagine è bene creare un nome di file distinto e personalizzare l’attributo Alt (abbreviazione di alternative, ovvero un’alternativa), questo perché, nel caso in cui non fosse possibile visualizzare l’immagine, sarà il testo contenuto all’interno dell’attributo Alt ad essere mostrato. Inoltre, lo stesso testo viene letto dai motori di ricerca che così possono farsi un’idea del contenuto dell’immagine (gli spider, infatti, non possono analizzare le immagini).
L’uso di questo attributo permette al tuo sito non solo di essere presente nei risultati di ricerca relativi alle immagini, ma rafforza anche l’ottimizzazione della pagina migliorando di riflesso il suo posizionamento.

Scrivere per il web non è esattamente un gioco da ragazzi, ci vuole competenza, esperienza e passione. Se non sei sicuro di riuscire ad ottenere il meglio dai tuoi contenuti, rivolgiti a chi può offrirti un servizio professionale di Seo Copywriting e sa come rendere appetitosi i contenuti del tuo sito per gli utenti e i motori di ricerca, trovando il giusto equilibrio tra tecnica e creatività.

E allora? Pronti a formulare un piano d’azione per sfruttare le potenzialità di marketing dei vostri contenuti e migliorare l’efficacia del vostro sito web? Se avete dubbi o non sapete da che parte cominciare potete contattarmi e parlarmi direttamente del vostro sito : Giellemme è uno studio web con l’ambizione di aiutare piccole e medie imprese a sfruttare il potenziale di Internet, dei nuovi media e delle tecnologie web per crescere e competere sul mercato italiano e internazionale. Contattami se vuoi sapere quello come posso aiutarti a far crescere il tuo progetto sul web. Ogni consulenza è gratuita. Nel senso che non vi costerà niente…ma non sarà mai banale. Promesso.


Prenota 30 minuti di consulenza gratuita