Capita ancora che qualche cliente ci chieda per il proprio sito Internet servizi di ‘posizionamento sui motori di ricerca’, con ciò intendendo il piazzamento del proprio sito web nelle prime pagine dei risultati dei motori di ricerca. E’ una richiesta che ci riporta indietro di qualche anno, quando ancora le attività di ottimizzazione per i motori di ricerca e di search engine marketing erano appannaggio di pochi ‘guru’ e spesso basate su scaltre soluzioni al limite della correttezza. Meta Tag sovrabbondanti, keyword stuffing e link building erano le tecniche di base, capaci anche di fruttare buoni risultati, anche se spesso poco durevoli.

L’evoluzione degli algoritmi dei motori di ricerca – soprattutto a partire dal famigerato Penguin di Google – ha sostanzialmente fatto piazza pulita di queste tecniche e dei vari stratagemmi collegati, producendo una vera rivoluzione nel campo del Search Engine Marketing. E’ stato un male?

Beh, certamente lo è stato per i ‘vecchi’ guru del posizionamento, che spesso vendevano a carissimo prezzo i propri servizi. Lo è stato quasi altrettanto per tutti coloro che avevano investito in questi servizi per ‘sovraottimizzare’ il proprio sito Internet, vedendoselo poi clamorosamente ‘retrocesso’ dalle ambite prime posizioni sulle SERP (Search Engine Results Pages, le pagine con i risultati di una ricerca sui motori). Eppure questa piccola rivoluzione ha aperto un mondo di nuove opportunità, sia per gli utenti ( che vedono aumentare la qualità dei risultati prodotti dalle proprie ricerche online) che per i gestori/editori di siti web ( che hanno nuove tecniche e strumenti per promuovere i propri contenuti , spesso assai più pervasivi e competitivi di quelli di una volta).

Fedeli all’ormai celebre motto ‘Content is king’, gli aggiornamenti più recenti dell’algoritmo di Google (almeno dal Panda in poi) riflettono una logica diretta a valutare e premiare la qualità, la rilevanza e l’interesse dei contenuti forniti agli utenti: una circostanza che spinge alla valorizzazione dei contenuti web chiunque voglia promuovere efficacemente  il proprio sito Internet sui motori di ricerca e dalla quale discende il grande interesse per le tecniche di Content Marketing.

Ormai ogni tecnica di promozione o posizionamento  sui motori di ricerca non può prescindere da una strategia dei contenuti, della loro produzione, della loro qualità e della loro distribuzione efficace attraverso tutti i canali dei social media.

Non è il caso di scoraggiarsi o disorientarsi alla terminologia: in realtà gli strumenti sono alla portata di tutti, cosa che prolunga l’ottimismo ‘rivoluzionario’ da sempre legato alla frontiera delle nuove tecnologie. Il primo passo di una strategia efficace di content marketing, infatti, può essere semplicemente inserire un blog nel proprio sito Internet. Un blog è uno strumento straordinario per promuovere un sito web tramite i contenuti, a patto di essere progettato con criterio e aggiornato regolarmente.

Gli articoli di un blog (meglio noti come post) hanno infatti un formato estremamente efficace sui motori di ricerca: vengono indicizzati rapidamente ( a patto che il sito non presenti evidenti errori di struttura, navigazione o impaginazione, mi raccomando) e si prestano ad iniziative di promozione ben mirate, come l’acquisizione di visitatori  attraverso le cosiddette ‘Long Tail Keyword’ (keyword di lunga coda). A questo scopo, per evitare di andare ‘a casaccio’, una lettura attenta delle statistiche di accesso al sito e delle statistiche di utilizzo dei motori di ricerca potrà fornirci spunti interessanti, da perseguire attraverso post ben scritti ed efficacemente ottimizzati per i motori di ricerca.

Non dimenticate, comunque, che questo è solo il primo passo di una strategia che può essere anche particolarmente ricca. I contenuti, infatti, non solo solamente testuali e potremmo prevedere di arricchire l’offerta del nostro sito web con elementi particolarmente graditi agli utenti perché più immediati, evocativi o coinvolgenti. Tra questi spicca sicuramente il video, grazie alla sua immediatezza e viralità, vale a dire la capacità di diffondersi rapidamente. Ma anche le semplici immagini possono offrire un contributo essenziale. Per non dimenticare poi altri possibili formati come le infografiche, i file audio o Podcast o, infine le guide testuali o i manuali scaricabili.

Tutti questi elementi possono contribuire a formare un’offerta di contenuti ampia e variata, capace di aumentare la rilevanza di un sito Internet rispetto ai competitor così come di suscitare l’interesse e il coinvolgimento degli utenti, rendendoli partecipi della distribuzione dei contenuti stessi attraverso la condivisione sui network sociali più diffusi. Non dimentichiamo, infatti, che la distribuzione dei contenuti è un momento essenziale di una strategia di content marketing che si rispetti.

Per un ‘colpo d’occhio’ sull’idea del Content Marketing e sui suoi possibili vantaggi guardatevi questa infografica e potrete farvi un’idea senza bisogno di troppi giri di parole. Siete pronti alla vostra nuova strategia di promozione sui motori di ricerca?

Posizionamento sui mori di ricerca con il content marketing

Infografica per gentile concessione di contentsplus.co.uk

E allora? Pronti a formulare un piano d’azione per sfruttare le potenzialità di marketing dei vostri contenuti e migliorare l’efficacia del vostro sito web? Se avete dubbi o non sapete da che parte cominciare potete contattarmi e parlarmi direttamente del vostro sito : Giellemme è uno studio web con l’ambizione di aiutare piccole e medie imprese a sfruttare il potenziale di Internet, dei nuovi media e delle tecnologie web per crescere e competere sul mercato italiano e internazionale. Contattami se vuoi sapere quello come posso aiutarti a far crescere il tuo progetto sul web. Ogni consulenza è gratuita. Nel senso che non vi costerà niente…ma non sarà mai banale. Promesso.


Prenota 30 minuti di consulenza gratuita

 

43 Condivisioni